Logo DAV
Logo OEAV
Logo AVS
30 Tage Pro gratis testen Community
Sprache auswählen
Start Touren Croce della Conocchia e Molare-Canino-Caldara da Montepertuso
Tour hierher planen Tour kopieren
Wanderung empfohlene Tour

Croce della Conocchia e Molare-Canino-Caldara da Montepertuso

Wanderung · Campania
Verantwortlich für diesen Inhalt
Little Fish Trek Explorers Choice 
  • Partenza: le tre isole Li Galli a sinistra e lo Scoglio Vetara a destra che in questa escursione si vedranno "in tutte le salse di colore".
    Partenza: le tre isole Li Galli a sinistra e lo Scoglio Vetara a destra che in questa escursione si vedranno "in tutte le salse di colore".
    Foto: Mario Briotto, Little Fish Trek
m 1400 1200 1000 800 600 400 200 12 10 8 6 4 2 km
Monti Lattari e Penisola Sorrentina: Montepertuso di Positano, Caserma Forestale, Croce della Conocchia, Monte Sant’Angelo a Tre Pizzi con le tre vette (Monte San Michele o Molare, Monte di Mezzo o Canino, e Monte Catiello o Caldara) e rientro per Capo Muro e Sentiero Alto degli Dei.
mittel
Strecke 13,2 km
8:00 h
1.490 hm
1.490 hm
1.444 hm
371 hm

Escursione molto varia e quasi sempre MOLTO panoramica: se la giornata è con buona visibilità non teme confronti con nessun’altra.

Purché ci sia luce, qui ogni luce è buona per viste spettacolari.

Sicuramente è il giro perfetto … per chi vuole esercitarsi nelle foto in controluce.

È un giro che, anche se non lunghissimo, richiede un certo allenamento per i molti cambi di fondo e di pendenza.

Un buon meteo aiuta ad affrontarlo con le dovute calma e serenità.

Autorentipp

Scegliere assolutamente una giornata con previsioni di buona visibilità: i vostri occhi ringrazieranno!

******************************

La traversata delle tre vette del Monte Sant’Angelo a Tre Pizzi si può fare senza problemi anche in senso contrario – vedi itinerario Molare, Canino e Caldara da Praiano a Castellammare di Stabia.

Questa seconda versione è di Aprile con più ore di luce e maggiore visibilità sul tratto più difficile, dove ho potuto scattare varie foto per poi preparare una relazione più dettagliata.

Profilbild von Mario Briotto
Autor
Mario Briotto 
Aktualisierung: 12.01.2023
Schwierigkeit
mittel
Technik
Kondition
Erlebnis
Landschaft
Höchster Punkt
Monte San Michele o Molare, 1.444 m
Tiefster Punkt
371 m
Beste Jahreszeit
Jan
Feb
Mär
Apr
Mai
Jun
Jul
Aug
Sep
Okt
Nov
Dez

Wegearten

Höhenprofil anzeigen

Sicherheitshinweise

Scegliere assolutamente una giornata con previsioni di buona visibilità: i vostri occhi ringrazieranno!

Weitere Infos und Links

Ho indicato tutto l’anno come periodo consigliato per la percorrenza, ma bisogna tener conto delle indicazioni di sicurezza che sconsigliano la percorrenza del lato nord in periodi con possibile formazione di ghiaccio.

L’escursione di oggi 31 dicembre 2019 è stata possibile ma solo calzando dei ramponcini a catenella per superare i traversi del lato nord del Monte Sant’Angelo a Tre Pizzi.

******************************

Per avere una panoramica completa degli itinerari percorsi e descritti sui Monti Lattari, si può far riferimento al link Monti Lattari - Penisola Sorrentina - Costiera Amalfitana.

 

Start

Questa versione dell’escursione inizia nella frazione Montepertuso di Positano all’imbocco del sentiero CAI 329 con indicazione per la Caserma Forestale. (379 m)
Koordinaten:
DD
40.632740, 14.495531
GMS
40°37'57.9"N 14°29'43.9"E
UTM
33T 457338 4498111
w3w 
///provinz.schlaf.rituell
Auf Karte anzeigen

Ziel

Lo stesso del punto di partenza.

Wegbeschreibung

Premessa

Questo itinerario è stato percorso il giorno 31 dicembre 2019, e tutte le osservazioni e considerazioni successive possono valere in pieno solo per quel giorno.

È tutto su tracciati mappati sulle cartine escursionistiche della zona, sia quella CAI dei Monti Lattari che quelle della serie Costiera Amalfitana di “cart&guide”.

Tutto l’itinerario è inserito in OpenStreetMap e derivati.

Vista tutta questa documentazione di base, basta un po’ di attenzione e non ci si perde neanche se si va per la prima volta come nel nostro caso.

Di seguito dettaglio le mie impressioni per i punti salienti dell’escursione, tralasciando i più noti ed evidenti tratti di sentiero.

Salita alla Croce della Conocchia

Facile e senza problemi (sentieri evidenti e ben segnati) fino in vetta con qualche tratto faticoso se si vuole “spingere forte” nei punti con i gradoni più alti.

Salita al Monte San Michele o Molare

Difficoltà media nel vallone-canale finale che porta alla piccola depressione fra le due cime che rende l’aspetto di questa montagna veramente caratteristico, proprio come un “molare”.

Questo vallone è ripidino ma c’è una traccia a terra non difficile da seguire per qualsiasi escursionista non occasionale.

Raccordo fra il Monte San Michele o Molare e la sella divisoria tra il Monte di Mezzo o Canino e il Monte Catiello o Caldara

Dopo un primo tratto su largo sentiero CAI con tendenza discesa, si esce verso destra in corrispondenza di un tornante sinistro, e si trova subito una tabella in legno fissata al tronco di un albero con l’indicazione di sentiero pericoloso in italiano, inglese, francese e tedesco.

Oggi 31 Dicembre 2019 si poteva definire il sentiero pericoloso senza l’aiuto di attrezzature supplementari per alcuni tratti dal fondo quasi ghiacciato o molto indurito.

Si procede sempre con esposizione nord assolutamente in ombra in questo periodo di sole basso e visibilità non ottimale neanche in una giornata ultra-serena come oggi (inutile far foto in queste condizioni se non si dispone di obiettivi molto luminosi e di qualità).

Fortunatamente avevamo dei ramponcini nello zaino altrimenti saremmo tornati indietro.

In periodi non freddi immagino che sia tutto molto più semplice.

Comunque si tratta di un lungo traverso con leggeri saliscendi tranne qualche breve salto roccioso ripidino ma ben appigliato.

A volte la traccia è abbastanza larga e protetta, ma a volte non lo è quando assume l’aspetto di una quasi- cengia boschiva.

L’ho trovata sempre abbastanza ben segnata con piccoli bolli rossi e qualche freccia, e pure vari nastrini (che chiaramente non possono durare nel tempo come la vernice rossa).

Si arriva così alla base del vallone che porta alla sella divisoria tra il Monte di Mezzo o Canino e il Monte Catiello o Caldara: qui l’impronta a terra del camminamento si nota sempre.

Salita al Monte di Mezzo o Canino

Non è segnata e di fatto non c’è traccia a terra ma è molto logica.

Si va per gradoni e roccette aiutandosi con le mani in vari punti con qualche singolo passaggio che arriva (o quasi) al primo grado.

Salita al Monte Catiello o Caldara

Decisamente più facile della salita al monte di Mezzo o Canino: direi difficoltà media.

I gradoni e le roccette del Monte di Mezzo o Canino diventano “gradoncini” e “roccettine”.

Il trasferimento dalla sella divisoria al punto di attacco della salita può essere “fastidioso” in condizioni invernali come oggi.

Rientro dal Monte Catiello o Caldara sul Sentiero Alto degli Dei

Si continua in discesa la dorsale verso Capo Muro, ed ha le stesse caratteristiche del tratto di salita per la vetta.

In discesa, attenzione alle caviglie.

Chiusura dell’escursione

Tutto facile e molto bello con il primo tratto da godere ancora sul Sentiero Alto degli Dei.

Vista l’erba bassa della stagione invernale, abbiamo preso una scorciatoia altrimenti poco visibile nella parte alta anche se il camminamento è abbastanza largo.

Eventualmente con giro di poco più lungo si segue il sentiero normale che passa nuovamente per la Caserma Forestale.

Hinweis


alle Hinweise zu Schutzgebieten

Öffentliche Verkehrsmittel

mit Bahn und Bus erreichbar

Si può arrivare facilmente a Positano in autobus da qualsiasi direzione con i mezzi SITA, vedi link https://www.sitasudtrasporti.it/orari.

Poi ci sono servizi interni di trasporto pubblico che possono portare fino a Montepertuso (info sempre su internet), ma è da verificare la compatibilità degli orari di inizio e fine corse con la durata prevista per l’escursione.

In questa uscita, per avere più flessibilità decisionale, abbiamo scelto l’automobile.

Anfahrt

Da Positano imboccare il bivio per Montepertuso tra Via Guglielmo Marconi e Via Corvo, e poi proseguire fino alla zona dello Stadio Vittorio De Sica.

Parken

Lungo la strada poco oltre lo Stadio Vittorio De Sica della frazione Montepertuso di Positano.

Koordinaten

DD
40.632740, 14.495531
GMS
40°37'57.9"N 14°29'43.9"E
UTM
33T 457338 4498111
w3w 
///provinz.schlaf.rituell
Auf Karte anzeigen
Anreise mit der Bahn, dem Auto, zu Fuß oder mit dem Rad

Buchempfehlungen des Autors

La Costiera Amalfitana da Punta Campanella a Vietri sul Mare – con le mappe dei paesi e oltre 500 immagini

di Gabriele Cavaliere

Officine Zephiro – collana «cart&guide»

******************************

24 passeggiate in Costiera Amalfitana – dove sono, cosa offrono, come si percorrono, con cartografia e note tecniche

di Luciano Pellecchia

Officine Zephiro – collana «cart&guide»

******************************

Le 100 Spiagge della Costiera Amalfitana – dove sono, cosa offrono, come si raggiungono

di Roberto Pellecchia

Officine Zephiro – collana «cart&guide»

https://www.giracostiera.com/100-spiagge/

******************************

L’altra faccia della Costiera Amalfitana – da Salerno a Sorrento attraverso i monti e le città della Penisola Sorrentina

di Roberto Mezzacasa

TAMARI Montagna EDIZIONI

******************************

LA TERRA DELLE SIRENE … 100 MERAVIGLIE

di Gabriele Cavaliere

Officine Zephiro Editore

******************************

Positano LA CITTÀ VERTICALE

di Romolo Ercolino

Nicola Longobardi Editore

******************************

LE COSTE DI SORRENTO E DI AMALFI – Toponomastica antica, moderna e dialettale

di Giovanni Visetti

Nicola Longobardi Editore

Kartenempfehlungen des Autors

MONTI LATTARI – PENISOLA SORRENTINA – COSTIERA AMALFITANA – ISOLA DI CAPRI

Carta dei Sentieri – Hiking Map → Scala 1:25.000 2^ edizione

www.caimontilattari.it – edizioni «il Lupo»

Ottima cartina escursionistica, molto precisa, con sentieri disegnati dopo averli rilevati con GPS.

Sul sito del CAI Monti Lattari sono disponibili per il download tutti i tracciati GPS dei sentieri, con molte interessanti notizie storiche e di ambiente, nonché informazioni su percorribilità ed eventuali chiusure.

L’interfaccia di consultazione è intuitiva ed è molto facile programmare qualsiasi escursione.

******************************

COSTIERA AMALFITANA

mappa dei sentieri 3 venti passeggiate da Conca dei Marini a Positano – in scala 1:10.000

Officine Zephiro – collana «cart&guide»

Ci sono varie edizioni di questa serie di cartine con diversi numeri di passeggiate proposte, che sono dettagliate nel retro della facciata riservata alla mappa.

Sul fronte delle cartine è dichiarata la disponibilità online delle tracce GPS, ma alla data di questa escursione non sono ancora disponibili.

Della stessa casa editrice, molto utili le altre mappe dettagliate (di solito in scala 1:5.000) per girare dentro gli abitati delle località più famose.

******************************

Nella categoria mappe elettroniche, in OpenStreetMap e derivati si trova tutto l’itinerario di questa escursione.

Buchtipps für die Region

mehr zeigen

Kartentipps für die Region

mehr zeigen

Ausrüstung

Normale dotazione escursionistica.

Eventualmente portare dei ramponcini leggeri se si vuol affrontare anche il lato nord dell’escursione in periodi con possibile formazione di ghiaccio.

In periodi normali non ci sono particolari problemi tecnici anche se alcuni tratti non sono esattamente da principianti.


Fragen & Antworten

Stelle die erste Frage

Hier kannst du gezielt Fragen an den Autor stellen.


Bewertungen

Verfasse die erste Bewertung

Gib die erste Bewertung ab und hilf damit anderen.


Fotos von anderen


Schwierigkeit
mittel
Strecke
13,2 km
Dauer
8:00 h
Aufstieg
1.490 hm
Abstieg
1.490 hm
Höchster Punkt
1.444 hm
Tiefster Punkt
371 hm
mit Bahn und Bus erreichbar Rundtour aussichtsreich Geheimtipp Gipfel-Tour hundefreundlich

Statistik

  • Meine Karte
  • Inhalte
  • Bilder einblenden Bilder ausblenden
Funktionen
2D 3D
Karten und Wege
Strecke  km
Dauer : h
Aufstieg  Hm
Abstieg  Hm
Höchster Punkt  Hm
Tiefster Punkt  Hm
Verschiebe die Pfeile, um den Ausschnitt zu ändern.