Logo DAV
Logo OEAV
Logo AVS
30 Tage Pro gratis testen Community
Sprache auswählen
Start Touren CIvetta Bike Tour
Tour hierher planen Tour kopieren
Mountainbike

CIvetta Bike Tour

Mountainbike · Italien
Verantwortlich für diesen Inhalt
Consorzio Impianti a Fune Civetta
  • Foto: Alleghe Funivie, Consorzio Impianti a Fune Civetta
m 2100 2000 1900 1800 1700 1600 1500 1400 1300 18 16 14 12 10 8 6 4 2 km
Il Civetta Bike Tour è un emozionante giro ad anello da Alleghe sino a Cima Fertazza, rispettivamente il punto più basso e più alto del Dolomiti Civetta Vibes and Bikes. Il percorso descritto, sempre ben segnalato e particolarmente adatto all’e-bike, è una delle più spettacolari proposte del Dolomiti Civetta Vibes and Bikes, una rete di oltre 75 chilometri di percorsi, raggiungibili e collegati tra di loro attraverso gli impianti di risalita di Alleghe Funivie, Val di Zoldo Funivie e Val Fiorentina.
Strecke 19,4 km
3:50 h
1.008 hm
981 hm
2.070 hm
1.458 hm
Profilbild von Alleghe Funivie
Autor
Alleghe Funivie
Aktualisierung: 17.06.2021
Höchster Punkt
2.070 m
Tiefster Punkt
1.458 m

Start

Koordinaten:
DD
46.412398, 12.044201
GMS
46°24'44.6"N 12°02'39.1"E
UTM
33T 272836 5144115
w3w 
///häufige.traute.oktoberfest

Wegbeschreibung

Partiamo in sella alla nostra bici direttamente da Alleghe e abbiamo percorso per voi i 20 chilometri di strade forestali serviti dalla rete di impianti di risalita. Partenza da Alleghe per salire e salita ai Piani di Pezzè con la cabinovia. Il Tour inizia qui con i 380 mt di dislivelloche separano Piani di Pezzè da Forcella Alleghe ma è possibile proseguire in cabinovia per raggiungere velocemente Col dei Baldi, a quota 2000 metri. Una volta in cima ci troviamo subito di fronte all’imponente massiccio del Pelmo che, con il suo grandioso panorama, ci accompagnerà per tutta la prima parte del tour lungo la strada forestale che, dopo aver superato forcella Alleghe, percorriamo per raggiungere la località di Palafavera ai piedi del versante ovest del

Monte Pelmo. Poter raggiungere così facilmente l’alta quota con gli impianti di risalita e da lì percorrere questo facile tracciato immerso nella natura e adatto anche ai meno esperti è un’esperienza unica e indimenticabile. Ciò che colpisce di più è poter ammirare da un nuovo punto di vista quegli stessi luoghi che siamo abituati a raggiungere con gli sci ai piedi d’inverno: una vera esplosione di colori, suoni e profumi che ci avvolgono mentre, pedalando senza fatica, ammiriamo dall’alto la Val di Zoldo in tutta la sua grandezza e unicità. Una volta raggiunta la località di Palafavera sarebbe possibile proseguiamo con il nostro “Civetta Bike Tour", pedalando in salita verso nord lungo un facile tracciato che, con leggera pendenza tra boschi di larici ci permette di raggiungere Malga Boi Vescovà e Malga Fontanafredda dove facciamo una breve sosta per dissetarci e assaggiare la produzione casearia locale. Da qui proseguiamo, ancora in leggera salita, verso forcella dei Giai da dove raggiungeremo la prossima tappa del nostro percorso: il Monte Fertazza. Dalla forcella dei Giai proseguiamo in discesa sino alla partenza della seggiovia “Fertazza” che ci permette di raggiungere velocemente l’omonima cima se non vogliamo proseguire pedalando sulla strada silvo-pastorale. Come già accaduto per il Col dei Baldi, l’arrivo al Monte Fertazza è qualcosa che difficilmente dimenticheremo, non appena raggiunta la cima si apre infatti di fronte a noi un incredibile panorama a 360 gradi sulle Dolomiti regalandoci magnifiche viste sull’Antelao, Averau, Lagazuoi, Gruppo del Sella, Marmolada e soprattutto sulla parete Nord-Ovest del Monte Civetta che, con la sua imponenza, ci accompagnerà da qui sino al rientro ai Piani di Pezzè. Dopo un immancabile selfie dalla terrazza del Ristoro Belvedere proseguiamo, dapprima in piano e poi in leggera discesa, in direzione di quella che d’inverno è la pista Fernazza, A questo punto stiamo pedalando da circa 2 ore e abbiamo percorso quasi 15 chilometri, decidiamo quindi di fermarci per il pranzo sulla terrazza del Ristoro la Ciasela godendo del suo incredibile panorama che abbracci sia il monte Pelmo che il monte Civetta. Da qui proseguiamo in direzione Sud- Est affrontando l’impegnativa discesa che, con una pendenza iniziale del 28%, percorrendo un tratto della pista “Fernazza” ci permette di raggiungere “la Tiezza” dopo aver percorso un dislivello di 245 m. Da qui proseguiamo lungo l’impegnativa discesa che, dapprima su traccia e successivamente su strada forestale, ci riporta ai Piani di Pezzè. Va segnalato che su questo tratto la strada, pur larga e su fondo stabile, per la conformità e le pendenze massime raggiunte richiede allenamento e buona capacità tecnica. Una volta raggiunti i Piani di Pezzè sarà possibile rientrare ad Alleghe su strada asfaltata oppure in cabinovia. 

Hinweis


alle Hinweise zu Schutzgebieten

Koordinaten

DD
46.412398, 12.044201
GMS
46°24'44.6"N 12°02'39.1"E
UTM
33T 272836 5144115
w3w 
///häufige.traute.oktoberfest
Anreise mit der Bahn, dem Auto, zu Fuß oder mit dem Rad

Fragen & Antworten

Stelle die erste Frage

Hier kannst du gezielt Fragen an den Autor stellen.


Bewertungen

Verfasse die erste Bewertung

Gib die erste Bewertung ab und hilf damit anderen.


Fotos von anderen


Strecke
19,4 km
Dauer
3:50 h
Aufstieg
1.008 hm
Abstieg
981 hm
Höchster Punkt
2.070 hm
Tiefster Punkt
1.458 hm

Statistik

  • Meine Karte
  • Inhalte
  • Bilder einblenden Bilder ausblenden
Funktionen
2D 3D
Karten und Wege
Strecke  km
Dauer : h
Aufstieg  Hm
Abstieg  Hm
Höchster Punkt  Hm
Tiefster Punkt  Hm
Verschiebe die Pfeile, um den Ausschnitt zu ändern.