Logo DAV
Logo OEAV
Logo AVS
30 Tage Pro gratis testen Community
Sprache auswählen
Start Touren Attorno ai laghi di Fusine
Tour hierher planen Tour kopieren
Mehrtagestour

Attorno ai laghi di Fusine

Mehrtagestour · Tarvisio
Verantwortlich für diesen Inhalt
Friuli Venezia Giulia Explorers Choice 
  • Foto: Friuli Venezia Giulia
m 1000 980 960 940 920 900 880 860 840 5 4 3 2 1 km
Strecke 5,4 km
1:42 h
104 hm
104 hm
982 hm
878 hm
Due preziose gemme adagiate ai piedi della possente muraglia del MangartLa morfologia dei laghi di Fusine e la valle sottostante denotano chiaramente la loro origine glaciale costituendo uno dei paesaggi montani più conosciuti della regione. La conca di Fusine ospita infatti due suggestivi laghi di sbarramento morenico formatisi durante la fase di ritiro dei ghiacci (circa 15.000-16.000 anni fa). Le maestose pareti settentrionali del monte Mangart e delle Ponze si specchiano nelle acque dei due piccoli laghi. Le temperature invernali sono eccezionalmente rigide in quanto le correnti umide meridionali sono ostacolate nel loro moto verso N della catena Mangart.Dati tecnici: Punto di partenza: Scicchizza (parcheggio) Punto di arrivo: Scicchizza (parcheggio) Dislivello in salita: 200 m Quota massima: 980 m Quota minima: 878 m Lunghezza: 5 km Tempi di percorrenza: 2 ore Cartografia: Carta Tabacco 1:25000 foglio n. 019 - Alpi Giulie Occidentali - Tarvisiano Difficoltà: turistico Descrizione: Il percorso privo di difficoltà propone un approccio rispettoso dell’habitat naturale dei Laghi di Fusine contribuendo a limitare traffico e parcheggi a ridosso dei laghi. Infatti il punto di partenza è l’ampio parcheggio in località Scicchizza, con sviluppo parallelo alla strada asfaltata conosciuta come il “sentiero del Lago” sulla sinistra orografica del rio stesso. Dopo un breve tratto nel bosco e aver attraversato il canale di scarico per la derivazione delle acque del Lago Inferiore (chiusa regolabile) il tracciato, facilitato da qualche passerella, supera un tratto di versante caratterizzato da numerosissime venute d’acqua che confluiscono nel rio del Lago. In breve si giunge allo sbarramento sul torrente che di fatto determina il livello idrico nel Lago Inferiore. Procedendo verso destra (moli per le barche) appare in tutta la sua imponenza la muraglia continua del Mangart e delle Ponze che, con la giusta luce, si riflettono nelle cristalline acque del lago. Seguendo la sponda nel bosco di faggi e abeti rossi tenendosi sempre sulla sinistra si supera la zona dove il lago è più largo. Il sentiero si eleva per superare un cordone morenico caratterizzato dalla presenza di alcuni enormi massi erratici. Tra questi spiccano quelli colossali, probabilmente tra i più grandi dell’intero arco alpino, noti come “Masso Pirona” e “Masso Marinelli” in onore di due insigni studiosi friulani. Per il masso erratico maggiore (Pirona) è stato stimato un volume di circa 30.000 metri cubi. Si ridiscende dal debole rilievo e proseguendo nel bosco si raggiunge in prossimità di una radura il Lago Superiore. Questo specchio d’acqua è separato da quello inferiore da un cordone morenico; le dimensioni sono simili mentre il livello è superiore di alcuni metri. Si costeggia la sponda occidentale con un bel sentiero che segue l’articolato andamento del lago fino a raggiungere l’estesa piana meridionale. Da qui si punta a un grande erratico attrezzato con una passerella che costituisce una zona privilegiata sia per i panorami sulle cime circostanti ma anche per l’osservazione dell’habitat naturale che nella stagione propizia vede nutrite colonie di germani nelle acque dei due laghi. Va sottolineato che la conca dei laghi di Fusine rappresenta un evidente esempio di fasce vegetazionali “invertite” per il microclima locale. Ciò determina la presenza della pecceta montana ad abete rosso a quote (inferiori a 1000 metri) più consone al bosco misto di faggi che qui invece si sviluppa a quote superiori rispetto al bosco di conifere Si prosegue costeggiando il Lago Superiore con l’avvertenza di tenersi sulla destra quando si giunge al cordone morenico di separazione. Si giunge sull’ampia passeggiata verso la capanna Edelweiss e da qui al punto di partenza per il percorso dell’andata (sentiero del lago) o direttamente lungo la rotabile asfaltata. Accesso: Da Tarvisio seguire le indicazioni per la Slovenia. In corrispondenza del piccolo abitato di Fusine Valromana prendere in salita la strada a destra con indicazione Laghi di Fusine. Dopo le case Scicchizza è posto l’ampio parcheggio dal quale inizia l’itinerario.
Höchster Punkt
982 m
Tiefster Punkt
878 m

Wegearten

Höhenprofil anzeigen

Start

Koordinaten:
DD
46.488480, 13.672800
GMS
46°29'18.5"N 13°40'22.1"E
UTM
33T 398140 5149179
w3w 
///gefüllt.verglast.goldene
Auf Karte anzeigen

Hinweis


alle Hinweise zu Schutzgebieten

Koordinaten

DD
46.488480, 13.672800
GMS
46°29'18.5"N 13°40'22.1"E
UTM
33T 398140 5149179
w3w 
///gefüllt.verglast.goldene
Auf Karte anzeigen
Anreise mit der Bahn, dem Auto, zu Fuß oder mit dem Rad

Buchtipps für die Region

mehr zeigen

Fragen & Antworten

Stelle die erste Frage

Hier kannst du gezielt Fragen an den Autor stellen.


Bewertungen

Verfasse die erste Bewertung

Gib die erste Bewertung ab und hilf damit anderen.


Fotos von anderen


Strecke
5,4 km
Dauer
1:42 h
Aufstieg
104 hm
Abstieg
104 hm
Höchster Punkt
982 hm
Tiefster Punkt
878 hm

Statistik

  • Meine Karte
  • Inhalte
  • Bilder einblenden Bilder ausblenden
Funktionen
2D 3D
Karten und Wege
Strecke  km
Dauer : h
Aufstieg  Hm
Abstieg  Hm
Höchster Punkt  Hm
Tiefster Punkt  Hm
Verschiebe die Pfeile, um den Ausschnitt zu ändern.