Logo DAV
Logo OEAV
Logo AVS
30 Tage Pro gratis testen Community
Sprache auswählen
Start Touren 05 CRETON DELL'ARCO per la ferrata Simone
Tour hierher planen Tour kopieren
Klettersteigempfohlene Tour

05 CRETON DELL'ARCO per la ferrata Simone

Klettersteig · Sappada
LogoVisit Sappada Dolomiti
Verantwortlich für diesen Inhalt
Visit Sappada Dolomiti Verifizierter Partner  Explorers Choice 
  • /
    Foto: Manuel Piller Hoffer, Visit Sappada Dolomiti
  • /
    Foto: Manuel Piller Hoffer, Visit Sappada Dolomiti
  • /
    Foto: Manuel Piller Hoffer, Visit Sappada Dolomiti
  • /
    Foto: Manuel Piller Hoffer, Visit Sappada Dolomiti
  • /
    Foto: Manuel Piller Hoffer, Visit Sappada Dolomiti
  • /
    Foto: Manuel Piller Hoffer, Visit Sappada Dolomiti
  • /
    Foto: Manuel Piller Hoffer, Visit Sappada Dolomiti
  • /
    Foto: Manuel Piller Hoffer, Visit Sappada Dolomiti
m 2600 2400 2200 2000 1800 1600 1400 1200 1000 800 14 12 10 8 6 4 2 km

È la massima elevazione della possente dorsale che in direzione nord-est si dipartedal ramo principale del Clap e divide il Cadin di Fuori dal Cadin delle Vette Nere. Specialmente verso quest' ultimo piomba sulle ghiaie con ardite gialle pareti, ma anche sull' opposto versante presenta una imponente e levigata muraglia rocciosaverticale.

schwer
Strecke 14,4 km
10:00 h
1.526 hm
1.538 hm
2.406 hm
1.193 hm
L'itinerario è stato realizzato in primis per ricordare la figura di Simone Piller Hoffer, giovanissimo e forte alpinista sappadino caduto sulla via Floreanini del monte Chiadenis il 26 luglio 2008. Pur essendo un po' discontinuo ha peraltro diversi pregi: intanto permette di toccare una suggestiva vetta del gruppo del Clap con un tracciato piuttosto breve, molto panoramico e tutto sommato facile, a parte un breve tratto nel canale tra il Creton dell'Arco e la Torre Alta dell'Arco; inoltre consente ai percorritori della ferrata dei 50 di interrompere, in caso di necessità, il percorso e scendere velocemente al passo dell'Arco; infine permette, a chi volesse effettuare un bel giro ad anello, di proseguire dalla vetta del Creton dell'Arco fino alla Cima Alta di Riobianco e di qui percorrere il segmento più suggestivo della ferrata dei 50 sino al Creton di Culzei (rientrando a Sappada come descritto nell'itinerario 4 di questa sezione). Le attrezzature fisse (staffe, cavi) sono presenti nei punti ove risultano realmente necessarie. Questa ferrata è adatta a quanti posseggono una discreta esperienza e allenamento adeguato. Necessari il set da ferrata, imbrago e casco.
Profilbild von Manuel Piller Hoffer
Autor
Manuel Piller Hoffer 
Aktualisierung: 17.08.2020
Schwierigkeit
schwer
Kondition
Erlebnis
Landschaft
Höchster Punkt
2.406 m
Tiefster Punkt
1.193 m
Beste Jahreszeit
Jan
Feb
Mär
Apr
Mai
Jun
Jul
Aug
Sep
Okt
Nov
Dez

Start

Passo dell'Arco (m1907) (1.192 m)
Koordinaten:
DD
GMS
UTM
w3w 

Ziel

Creton dell'Arco (m 2358)

Wegbeschreibung

Dal passo dell’Arco a 1.907mt raggiungibile da Sappada per il sentiero segnavia n.317 in circa un’ora e mezza di cammino -risalire verso sud-est su sentiero,prima tra pini,mughi e poi su roccette fino a portarsi sopra il saltino ripido al primo terrazzamento erboso. Si risale su sentiero,con brevi tornanti,già fuori dalla vegetazione arbustiva verso sud-ovest sino a raggiungere il primo tratto attrezzato  .

Per roccette attrezzate si raggiunge un grosso larice dal quale si prosegue attraverso un agevole prato sino alla prossima banca rocciosa inclinata,risalendola verso sud-est sul secondo tratto di attrezzatura, passando poi per un intaglio tra le rocce,fino all’ampia cengia sovrastante che si percorre verso sud-ovest ad imboccare il canale che si addentra tra il Creton dell’Arco e la Torre alta dell’Arco Risaliti i primi salti con un ulteriore tratto attrezzato,ci si porta nella parte alta dell’incavo salendo per il canalino sino ad un masso che lo ostruisce e che si supera con alcuni gradini sulla parete di sinistra. Sino a tale punto, le difficoltà alpinistiche sono minime. Si arriva al punto chiave del tracciato sotto il salto che dal canale immette alla Cresta del Creton dell’Arco con un tratto ferrato di 40mt e qualche scalino per consentire l’accesso e la discesa in sicurezza dalla Cresta del Creton dell’Arco. Passato tale discontinuità,il percorso si svolge lungo l’ampio Crinale fino alla sommità del Creton dell’Arco,con splendido panorama in tutte le direzioni senza difficoltà alpinistiche particolari seguendo gli “ometti” ed i bolli rossi, prima a destra poi a sinistra della cresta con qualche tratto esposto fino alla Cima del Cretòn dell’Arco 2.357mt ore 1.30 dal passo dell’ Arco. Per raggiungere la “ Ferrata dei 50” nel suo tratto intermedio e più delicato,si scende dal lato sud-ovest della Cima del Creton dell’Arco alla sottostante forcella (due brevi tratti attrezzati),e risalendo sul lato opposto per il versante est che dà sul Cadìn delle Vette Nere,con altri 30 metri di attrezzatura si ritorna in cresta,dove con ulteriori tratto di sentiero si è in breve alla congiunzione con la “ferrata dei 50” a quota 2.350mt con possibilità di salire alla vicina Cima di Rio Bianco 2.391mt.  Piller Giampaolo

Ritorno

Si segue l'itinerario di salita. Per chi è molto ben allenato c'è invece la suggestiva opportunità di rientrare a valle come suggerito più sopra alla voce Caratteristiche.

Hinweis


alle Hinweise zu Schutzgebieten

Koordinaten

DD
GMS
UTM
w3w 
Anreise mit der Bahn, dem Auto, zu Fuß oder mit dem Rad

Buchempfehlungen des Autors

© Tratto dalla Guida "Sappada, dai sentieri alle vette" di Giovanni Borella , edita dalla casa editrice CO.EL.

Giovanni Borella Nato a Belluno, vi ha vissuto sino alle soglie dell'adolescenza. Si è successivamente trasferito a Padova, dove ancora risiede, frequentando la locale Università e conseguendo la laurea in Lettere Antiche che lo ha portato a esercitare l'insegnamento per qualche decennio. Escursionista prima, alpinista poi, ha compiuto numerose ascensioni sia nei più noti gruppi dolomitici sia in particolare sui monti di Sappada, che frequenta da moltissimi anni d'estate e d'inverno e dove ha anche aperto vie nuove e ripetuto altre in solitaria. Ha pubblicato tre guide: "Sui sentieri del sole" ed. Mediterranee 1995 in qualità di coautore, "Sappada, dai sentieri alle vette" editrice Co.El. 2002, "Dolomiti del Comelico" Linteditoriale 2010.

Kartenempfehlungen des Autors

Carta Topografica Tabacco - Foglio 01 - Scala 1:25000

Buchtipps für die Region

mehr zeigen

Fragen & Antworten

Stelle die erste Frage

Hier kannst du gezielt Fragen an den Autor stellen.


Bewertungen

Verfasse die erste Bewertung

Gib die erste Bewertung ab und hilf damit anderen.


Fotos von anderen


Schwierigkeit
schwer
Strecke
14,4 km
Dauer
10:00 h
Aufstieg
1.526 hm
Abstieg
1.538 hm
Höchster Punkt
2.406 hm
Tiefster Punkt
1.193 hm
aussichtsreich Rundtour Gipfel-Tour klassischer Klettersteig

Statistik

  • Meine Karte
  • Inhalte
  • Bilder einblenden Bilder ausblenden
Funktionen
2D 3D
Karten und Wege
Strecke  km
Dauer : h
Aufstieg  Hm
Abstieg  Hm
Höchster Punkt  Hm
Tiefster Punkt  Hm
Verschiebe die Pfeile, um den Ausschnitt zu ändern.